Un natale unconventional.

Anche quest’anno è già natale.Quella festa che i bambini amano di più. Un magico momento di attesa, di canzoni, poesie e lavoretti brilluccicosi. Nonostante il periodo cosi particolarmente difficile che stiamo vivendo, noi maestre con i bambini non ci siamo fermati ed abbiamo voluto fare una festa di Natale all’incontrario. Una festa speciale dove i genitori sarebbero venuti lo stesso a scuola, ma attraverso la lim. Detto fatto. In questo modo abbiamo potuto scambiarci gli auguri, cantare e recitare la nostra poesia. Distanti, ma a scuola. L’emozione non è mancata e i bambini sono stati dolcissimi.

Cosa ci auguriamo per il nuovo anno? Gli stessi sorrisi, lo stesso entusiasmo e la stessa gioia di sempre. E che sia davvero un Buon Natale per tutti.

Sponsored Post Learn from the experts: Create a successful blog with our brand new courseThe WordPress.com Blog

WordPress.com is excited to announce our newest offering: a course just for beginning bloggers where you’ll learn everything you need to know about blogging from the most trusted experts in the industry. We have helped millions of blogs get up and running, we know what works, and we want you to to know everything we know. This course provides all the fundamental skills and inspiration you need to get your blog started, an interactive community forum, and content updated annually.

Nasi Rossi & Christmas

Anche quest’anno i nostri amici clowns Nasi Rossi dell’associazione VIP Perugia ( Viviamo in positivo) ci fanno compagnia, a distanza, Ci accompagnano allegramente nel mondo incantato del Natale con la storia di ” Rudolf, la Renna di Babbo Natale”, con canzoncine e giochini portano un sorriso ai nostri bimbi rendendo magico questo momento.

#nasirossiascuola

Con oggi finisce l’appuntamento con i nostri amici clowns.
Ci siamo divertiti.
Ci siamo coccolati.
Abbiamo letto e cantato canzoncine.
Ma soprattutto..abbiamo SORRISO.
Grazie. Con un abbraccio grande cosi.
Grazie Diego Romagnoli , Giada Isolina Tacconi Raffaela Rafi Bianconi ,grazie a Pulce a Bii, Caracalla, Chidighina e a tutti gli incredibili nasi rossi dell’associazione VIP PERUGIA.
Grazie anche a Frizzy
Questo Natale con voi ha fatto diventare le cose più buone.
Come un bacino che ti toglie la bua.
GRAZIE DA PARTE DI TUTTI I BIMBI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA STELLA POLARE DI PILA.
A prestooooooo🔴

Tempo di Open Day.

Ecco la nostra locandina pronta.Non perdete l’occasione di partecipare anche agli incontri in Videoconferenza in tutte le scuole del nostro Istituto.I nostri docenti vi accompagneranno con professionalità e gentilezza in un viaggio virtuale all’interno dei nostri plessi. Certi che ne rimarrete entusiasti.Consultate anche il nostro sito e venite a trovarci

Il Natale si avvicina…

Calendario D'Avvento, Avvento, Calendario, Porta, 24

Eccoci qua domani è il 1° dicembre e inizia l’Avvento, il periodo di attesa che ci prepara a festeggiare il momento più amato dai bambini: il Natale. Mancano 4 domeniche e poi sarà Natale. Puoi costruire una piccola ghirlanda di carta o di piccoli rami ed accendere ogni domenica una candelina, oppure puoi utilizzare un calendario dell’avvento, quello con le finestrine da aprire, per sapere QUANTO MANCA, noi a scuola ne abbiamo costruito uno con le nostre mani !!

Ghirlanda Di Natale, Natale, Poinsettia, Avvento
 

Aspettando il NATALE!!

30 Disegni di Babbo Natale Già Colorati da Stampare | PianetaBambini.it

 

Se non ci fosse l’attesa, quel magico trascorrere dei giorni che piano piano ci avvicina al Natale, sarebbe cosi speciale questo periodo dell’anno?    E’ proprio l’attesa, il desiderio che quel giorno arrivi, e tutto ciò con cui riempiamo questo tempo, che lo rende unico..

 

INIZIAMO CON LA COSTRUZIONE DEL CALENDARIO DELL’ AVVENTO

🎁🎁🎁🎄🎄🎄CALENDARIO AVVENTO 🎄🎄🎄🎁🎁🎁

Mentre aspetto il Natale

faccio un gioco assai speciale….

A scuola ogni mattina

appendo una pallina.

L’altro giorno era rossina

l’altro ancora una stellina

e il giorno prima era blu e l’ho appesa a testa in giù

Venticinque ne ho da attaccare

per poter cosi arrivare a quel giorno un po’ speciale

dove arriva Babbo Natale….

per gridare con orgoglio

BUON NATALE a tutto il MONDO!!!

Ci stiamo preparando!!!

TUTTO PRONTO!!!!!!!

 

Io sono come un albero

Anche quest’anno per la ricorrenza della Giornata degli Alberi che si festeggia il 21 di novembre i nostri bambini sono stati coinvolti con entusiasmo in esperienze laboratoriali grafico-pittoriche.

Ascoltando la canzoncina IO SONO COME UN ALBERO, inoltre, hanno giocato con lo schema corporeo attraverso le parti della pianta, raccontato esperienze riferite alla stagione autunnale e riscoperto l’arte di Tullet e dei suoi amici pittori per avvicinarsi al mondo della natura.

Infine, in concomitanza della giornata dell’albero che si celebrerà il giorno 21 novembre, per regalare un momento davvero entusiasmante ai nostri bambini, i Carabinieri del corpo forestale hanno donato al nostro plesso due alberelli da piantare nel nostro giardino. Una piccola, anzi piccolissima rappresentanza di bambini ha accolto questo dono.

Perché la legalità passa anche attraverso un albero di cui prendersi cura.

Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Sono passati oltre 30 anni dall’adozione di quella convenzione che per la prima volta ha riconosciuto i bambini come aventi diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici: la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenzaAdottata nel 1989, l’Italia l’ha ratificata il 27 maggio 1991.Insieme all’adozione della convenzione si celebra la Giornata Mondiale dei diritti dei bambini poiché è grazie all’adozione e ratifica di questo documento che in quasi tutti i Paesi del mondo i bambini non solo godono dei diritti fondamentali, ma sono protetti e tutelati.

La Giornata Mondiale dei diritti dei bambini si celebra il 20 novembre di ogni anno. La data scelta coincide con il giorno cui l’Assemblea generale ONU adottò la Dichiarazione dei diritti del fanciullo, nel 1959, e la Convenzione sui diritti del fanciullo, nel 1989.

A scuola abbiamo proposto ai bambini un momento di riflessione su quali erano i diritti che secondo loro proteggevano tutti i bambini del mondo.

Tra le risposte più gettonate, il diritto di ” andare a scuola” ha vinto su tutti.

Soprattutto in un momento storico come quello che ci troviamo a vivere in questo momento
È fondamentale diffondere una cultura della protezione e rendere partecipi i bambini fin da piccoli.

Il puzzle dei diritti.

“La vita è una fiamma che via via si consuma ma che riprende fuoco ogni volta che nasce un bambino” scriveva George Bernard Show. Allora lasciamoci riscaldare dai cuori puri dei bambini, accendere dalle loro parole, illuminare dalle loro scoperte e offriamo loro sempre buona legna per alimentarsi, accompagniamo i loro passi, seguiamo le loro mani, doniamo loro parole buone per continuare ad essere luce. Buon 20 novembre a tutti i bambini e le bambine di oggi, di ieri e di sempre.

GIORNATA MONDIALE DELLA GENTILEZZA 13 novembre

Il 13 novembre si festeggia la Giornata Mondiale della Gentilezza per ricordare e ricordarci che abbiamo costantemente bisogno di atti di immotivata gentilezza, oggi piu’ che maiù

 

Questa insolita ricorrenza è stata istituita nel 1998 dal World Kindness Movement, un’organizzazione che promuove il potere positivo della gentilezza e si propone di ispirare gesti di generosità e altruismo «per creare un mondo più gentile». Il movimento in Italia è nato a Parma nel 2.000 ed ha come slogan:

“LA GENTILEZZA E’ RIVOLUZIONARIA”

Era necessario istituire una festa di questo genere ?

La risposta è si, spesso la nostra quotidianità ci travolge e ci fa dimenticare l’importanza di semplici gesti.

COMPITO DELLA GIORNATA DI OGGI: SVOLGERE UNA BUONA AZIONE

Non è importante cosa: che sia un gesto, una parola, un momento di attenzione e di interessamento nei confronti dell’altro.

Con i bambini a scuola abbiamo fatto una conversazione guidata sulle PAROLE GENTILI e i GESTI GENTILI e su quanto sia bello riceverne.

Abbiamo successivamente letto questa tenera storia, che parla di gesti di gentilezza.

Nascosto in un mucchio di foglie, Ollie trova un gattino che ha perso la strada di casa. Ma la piccola è coraggiosa, non si fa prendere dalla paura, e aguzzando l’ingegno trova il modo per aiutare il suo nuovo amico.

Amazon.it: Ollie e il gattino sperduto - Killen, Nicola, Polli, I. - Libri

 
 

Il lavoro sulle parole GENTILI!!

attività dei BAMBINI di tre anni👧👦💞

‘La gentilezza è il ☀️della Vita 

https://images.app.goo.gl/TDbUqv1aMfRftH4k6

…e anche da casa arriva il calore delle parole gentili.

Mentre i più piccolini…stanno già diventando grandi…

La gentilezza è